30 Settembre 2022
News
percorso: Home > News > News Generiche

Misericordia Santa Gemma, giovane realtà al servizio della comunità

10-07-2022 14:49 - News Generiche
E' una Misericordia giovane, sia per quanto riguarda l'età anagrafica dei suoi componenti sia per quanto riguarda l'anzianità dell'associazione stessa. La Misericordia Santa Gemma Galgani viene alla luce il 19 novembre del 2010 da un'idea di Daniele Berti, l'attuale governatore, .concretizzata dai 7 gruppi donatori di sangue fratres della zona ( Camigliano, Gragnano, Lappato, S.Colombano, S Gennaro, Segromigno in Monte e Segromigno in Piano) sotto la guida del primo Governatore Gianfranco Rosi, La realtà comprende le 11 frazioni della zona nord est del comune di Capannori, facenti capo alle 7 unità territoriali facenti capo ai gruppi di donatori di sangue che hanno costituito la Misericordia e vuole essere una Misericordia del territorio e per il territorio. “Quello che c'è da fare per la comunità lo facciamo, non ci tiriamo indietro, dobbiamo fare quello che possiamo per aiutare le persone” – spiega Berti.

“Facciamo tanti servizi con competenza e con amore” – aggiunge Giovanna Bazzarrini che in Misericordia si occupa anche della comunicazione e che è la moglie del governatore. Il loro incontro è avvenuto proprio in Misericordia e, ci dicono, “la Misericordia fa parte del nostro matrimonio a 360 gradi, la Misericordia la viviamo insieme”. Sono stati sposati dal correttore del tempo, don Casimiro Matteucci, don Mirò come lo chiamavano gli amici, il sacerdote che aiutò ad aprire la Misericordia. Il suo ricordo è vivo è una sua fotografia è appesa nei locali dell'associazione. In questa sede il culto di Santa Gemma è molto sentito e radicato. La devozione verso questa Santa è evidente anche nel labaro dell'associazione che riporta proprio un'immagine di Santa Gemma ripresa da un quadro di Riccardo Benvenuti.



La Misericordia di Santa Gemma vuole essere una realtà accogliente e chiunque voglia fare del bene è ben accetto tra le schiere dei volontari. “Vogliamo essere una comunità che riflette l'insegnamento Amatevi gli uni gli altri” - dice il governatore che spiega anche come, nell'arco di pochi anni, la realtà sia cresciuta molto radicandosi nel territorio ed oggi arriva a contare 1400 soci , di cui un centinaio di volontari effettivi. Tra questi c'è Marco Da Tofori che ha in questa sede buona parte del suo mondo ed è diventato da poco un formatore. A tal proposito ci racconta che di recente ha accompagnato all'esame gli allievi del suo primo corso: “Un'esperienza che mi ha commosso” – ci racconta. “Siamo tutti qui per un motivo” – ci racconta riferendosi al gruppo di volontari e aggiunge: “La Misericordia diventa uno stile di vita, diventa parte di te”. “La Misericordia è un sentimento” –aggiunge Giovanna che sembra riassumere in una piccola frase il mondo che nasce e vive in questa realtà, guidata attualmente dal Correttore don Damiano Pacini.



L'associazione ha subito molto gli anni della pandemia da Covid 19 perché molti dei servizi su cui si poggiava l'associazione sono stati temporaneamente sospesi. “Per l'aiuto che ci hanno dato in quel momento estremamente difficile ringrazio sentitamente i ragazzi e le ragazze del Servizio Civile dell'anno 2020 perché hanno scelto di restare a dare una mano, di proseguire nel loro operato, nonostante la grave emergenza”– spiega Berti.

Al futuro però si guarda con ottimismo è oltre a voler ripristinare il servizio di emergenza 24 ore su 24 la volontà è quella di ripristinare i servizi diurni per anziani e persone diversamente abili, anche andando a fare dei laboratori itineranti sul territorio, crescendo sempre di più in questa direzione ampliando le offerte per la comunità. A contribuire a far conoscere le attività della Misericordia all'esterno c'è Rebecca Fenili che si occupa di tenere aggiornati i profili social dell'associazione: “Mi piace informare le persone e cerchiamo in questo modo di avvicinare la comunità alla Misericordia anche attraverso questi strumenti”.
articolo del settimanale "Toscana oggi"

Realizzazione siti web www.sitoper.it
cookie